Vaccini

Vaccinazioni

La vaccinazione che usiamo oggi risale al 1921. E sortisce sempre meno effetti. Ma l'attenzione della ricerca è altrove "Perché la tubercolosi è ancora una malattia della povertà"

ROMA - BCG. Bacillo di Calmette-Guérin, ovvero, l'unica vaccinazione che abbiamo contro la tubercolosi. Somministrato per la prima volta nel 1921, è rimasto da allora invariato. "Il BCG è sempre meno efficace - spiega Gianni Rezza, direttore del diparimento di malattie infettive all'istituto superiore della sanità - ha ancora effetti rilevanti nei bambini, ma negli adulti la sua efficacia è ridotta a percentuali molto basse. Viene utilizzato soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, dove l'incidenza della malattia è media o medio bassa, e il vaccino, somministrato durante l'infanzia, ha ancora un buon effetto deterrente sulla tubercolosi. Da noi ormai è considerato uno strumento utile, ma non prioritario".

Lascia un commento